una poesia di Bartolo Cattafi

TABULA RASA

di Bartolo Cattafi 

D’accordo, amore. Espungiamo
dal testo perle d’acqua
su petali,
le frange estese,
le bolle schiuma.
Le cose lietamente necessarie.
Togliamo anche
l’acqua l’aria il pane.
Giunti all’osso buttiamo
fuori della vita
l’osso, l’anima,
per credere alla tua
tabula che mai
avrà l’icona, l’idolo, la cara calamita?