Denise Duhamel, Come si impara a fare l’amore (traduzione mia)

Come si impara a fare l’amore

tratta da The woman with two vaginas

di Denise Duhamel

:::

Questa coppia non poteva farlo peggio.

L’uomo leccava gli organi genitali di sua moglie mentre lei fissava il vuoto.

La donna sfiorava i testicoli di suo marito con il naso.

L’uomo infilava l’alluce nelle pieghe della vulva della donna.

La donna metteva il pene dell’uomo sotto il suo avambraccio.

Nessuno dei due voleva essere il primo ad ammettere

che qualcosa non girava per il verso giusto. Così si andò avanti –

La donna sbatteva le sue ciglia contro la pianta del piede del marito.

Si pizzicavano l’un l’altro i lobi delle orecchie. E poi ne mangiucchiavano l’estremità.

Per perpetrare la bugia, terminavano ogni lotta con un profondo sospiro.

Poi un giorno mentre il marito era a caccia

un uomo si fermò davanti all’igloo e disse alla moglie:

Ho sentito che hai avuto un po’ di problemi.

Posso mostrarti io come si fa l’amore.

La condusse a letto e andò via prima che il marito tornasse a casa.

La moglie mostrò tutto a suo marito,

cercando di far sembrare l’idea frutto della scelta

di entrambi. Dopo tutti questi anni di strofinamenti della faccia dell’uno contro la pancia dell’altro

o delle carezze di un gomito maschile contro un ginocchio femminile

questa coppia aveva un sacco di battaglie da portare a termine. Non smisero di mangiare o dormire

e la vita passò così in fretta sino alla morte. Nessuno li trovò per molto tempo.

Alla fine, i loro due scheletri si fusero divenendo inscindibili.