una poesia di Mahmoud Darwish

di Mahmoud Darwish

:::

Potete legarmi mani e piedi
Togliermi il quaderno e le sigarette
Riempirmi la bocca di terra
La poesia e’ sangue del mio cuore vivo
sale del mio pane luce nei miei occhi.
Sara’ scritta con le unghie lo sguardo e il ferro
la cantero’ nella cella della mia prigione
al bagno
nella stalla
sotto la sferza
tra I ceppi
nello spasimo delle catene.
Ho dentro di me un milione d’usignoli
Per cantare la mia canzone di lotta