101 cose da fare in Puglia almeno una volta nella vita: in anteprima l’indice


101 COSE DA FARE IN PUGLIA ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA
(dal 30 luglio nelle librerie)

INDICE

Provincia di Foggia

1.Imparare il francoprovenzale visitando Faeto
2.Fare turismo religioso nei luoghi in cui ha vissuto padre Pio
3.Assaggiare le bontà di Non solo pane a Monte Sant’Angelo
4.Fare il coast to coast nel Gargano
5.Ricordare Andrea Pazienza tra le strade di San Severo
6.Cercare il più vicino caseificio per assaggiare il caciocavallo podolico del Gargano
7.Contare senza sfinimenti i libri presenti nella Biblioteca Provinciale di Foggia
8.Visitare il Santuario della Madonna Incoronata evitando atteggiamenti blasfemi
9.Non dimenticare la stagione di lotte sindacali di Giuseppe Di Vittorio

Provincia di Barletta-Andria-Trani

10.Essere rapiti dalla visione di Colazione in giardino di Giuseppe De Nittis al Palazzo della Marra di Barletta
11.Rileggere il romanzo Ettore Fieramosca ripensando alla storica Disfida di Barletta
12.Riguardare in loop i 200 metri di Pietro Paolo Mennea a Città del Messico
13.Cercare il fantasma di Armida all’interno del Castello Svevo di Trani
14.Guardarsi le spalle per evitare attacchi di vampiri a Trani
15.Andare alla ricerca del Santo Graal a Castel del Monte

Provincia di Bari

16.Ringraziare Nichi Vendola per averci regalato l’utopia di una Puglia migliore
17.Comprare libri alla Libreria Laterza di Bari
18.Assistere ad una partita del Bari dalle tribune del San Nicola
19.Assistere a uno dei tanti concerti della manifestazione Time Zones a Bari
20.Passeggiare tra le vie di Bari Vecchia ammirando le sue architetture
21.Osservare le signore di Bari Vecchia mentre preparano le orecchiette
22.Tirare quattro calci ad un pallone assieme ai ragazzini di Bari Vecchia
23.Mangiare la tiella alla barese al ristorante Bacco
24. Comprare vintage al The dresser di Bari
25.Cercare di celare la propria timidezza una volta entrati al sexy shop Le Pon Pon di Bari
26.Credere in un mondo migliore passando una serata al MOMArt di Adelfia
27.Mangiare la focaccia all’Antica Casa Digesù di Altamura
28.Ricercare il fischietto che fa per voi tra le strade di Rutigliano
29.Fare incetta di mozzarelle tra i caseifici di Gioia del Colle
30.Smarrirsi tra i carri allegorici del carnevale di Putignano
31.Assaggiare il Peperoncino del Baffo di Cosmo Palmisano tra i trulli di Alberobello
32.Visitare il Parco Letterario Formiche di Puglia di Noci
33.Visitare il Palazzo Pino Pascali di Polignano a Mare
34.Osservare la statua di Domenico Modugno a Polignano a Mare canticchiando Nel blu dipinto di blu
35.Evocare monumenti, figure umane o animali nella visita delle Grotte di Castellana
36.Visitare la Cantina Sociale di Locorotondo per gustare dell’ottimo vino bianco

Provincia di Taranto

37.Assaporare il gusto dell’opera lirica nella bella Martina Franca
38.Visitare il quartiere delle ceramiche di Grottaglie
39.Mettere piede nella casa dell’impiccato (non per i deboli di cuore)
40.Recarsi da mia madre per assaggiare le sue melanzane ripiene
41.Mangiare una frisella e ripensare agli anni che furono
42.Fare qualche buca al Golf Club di Riva dei Tassali
43.Visitare Castellaneta ripensando allo sguardo magnetico di Rodolfo Valentino
44.Gustare le deliziose clementine del Golfo di Taranto
45.Mangiare la puccia alla Cooperativa Sociale Robert Owen di San Giorgio Jonico
46.Bere una birra Raffo a Villa Peritato
47.Fotografare il cielo rosso di Taranto
48.Percorrere la salita in discesa di Statte
49.Essere tra la folla nei riti della settimana santa di Taranto
50.Giurarsi amore eterno muniti di lucchetto sul Ponte Girevole
51.Mangiare un piatto di tubettini con le cozze al ristorante La Fattoria di Taranto
52.Fare quattro passi nei pressi di uno dei fiumi più piccoli al mondo
53.Ammirare gli Ori di Taranto presso il Museo Archeologico
54.Spalmare la ricotta forte su una bruschetta (attenzione, può genera dipendenza!)
55.Degustare Primitivo al Consorzio Produttori Vini di Manduria
56.Adottare uno dei tanti cani del canile sanitario comunale di Manduria

Provincia di Brindisi

57.Andare alla scoperta dei tesori del passato ad Egnazia
58.Osservare circa 1700 animali di 200 specie diverse in un’unica soluzione allo Zoo Safari di Fasano
59.Fotografare la luce delle case bianche di Ostuni
60.Abbuffarsi di bombette da Zio Pietro a Cisternino
61.Preparare i biscotti cegliesi stando attenti all’eccesso di zuccheri
62.Visitare l’impero di Al Bano a Cellino San Marco
63.Andare alla ricerca del pastore che canta la “pizzica pizzica” a Villa Castelli
64.Giungere lì dove ha termine la via Appia
65.Mangiare la zuppa presso il Ristorante del Pescatore Iaccato di Brindisi
66.Ammirare la bellezza del Nuovo Teatro Verdi a Brindisi
67.Trascorrere qualche ora tra gli scaffali pieni di libri a Camera a sud di Brindisi
68.Imparare a costruire un muretto a secco (per non dimenticare le tradizioni)
69.Fare un salto nel passato con il Torneo dei Rioni di Oria
70.Visitare il Piccolo museo del Bar Carone di Oria

Provincia di Lecce

71.Passeggiare tra i mosaici di Vincent City a Guagnano
72.Scorgere il profilo dell’architetto Zimbalo nella facciata della Basilica di Santa Croce
73.Mangiare il pasticciotto al Caffè Alvino di Lecce
74.Scrivere versi guardando i gatti che dormono nell’anfiteatro romano di Lecce
75.Bere tanto e spendere poco al Paranà
76.Visitare l’associazione culturale Fondo Verri di Lecce
77.Fare una capatina al Bar Martinica di Lecce per ammirare le opere di De Candia
78. Sorseggiare del buon vino All’ombra del Barocco di Lecce
79.Leggere Bodini seduti su una panchina della Villa Comunale di Lecce
80.Scovare un Leopardi nelle prime edizioni presso la Libreria del Sole di Lecce
81.Andare oltre la finzione di Cotroneo per conoscere Anna Palmieri a Lecce
82.Incontrare il Ferlinghetti del Salento in via Liborio Romano a Lecce
83.Camminare nel cuore del centro storico di Lecce alla ricerca della cartapesta
84.Andare per osterie a Lecce (alla ricerca di piatti e vino genuino)
85.Mangiare a Frigole frittura di pesce in quantità senza il terrore di spendere tanto
86. Trascorrere una domenica alle Cesine e addormentarsi sotto un albero di pino
87.Perdersi nei sogni di Leandro visitando il Santuario della Pazienza
88.Recarsi a Copertino sulle tracce del Santo che amava volare
89.Lasciarsi ammaliare dalle sonorità provenienti dall’Albania Hotel a San Cesario di Lecce
90.Ballare per una notte intera in una delle tante dancehall sulle spiagge del Salento
91.Cercare di restare sobri alla Festa te lu mieru di Carpignano Salentino
92.Farsi mordere dal ritmo della Notte della Taranta di Melpignano
93.Abbuffarsi di spiedini alla Sagra te lu porcu meu a Muro Leccese
94.Sentirsi come in un sogno tra le cave di bauxite della Serra di Poggiardo
95.Visitare il castello che diede il nome al primo romanzo gotico della storia ad Otranto
96.Festeggiare assieme agli abitanti di Gallipoli Santa Cristina
97.Imparare dalla saggezza dei nonni (e mangiare un buon piatto di ciceri e tria)
98.Lasciarsi travolgere dalla danza delle spade nella Festa di San Rocco a Torrepaduli
99.Perdersi tra i colori del casellante Puccetto
100.Tuffarsi dal ponte del Ciolo senza farsi prendere dal panico
101.Immergersi tra le acque del mare spunnatu di Santa Maria di Leuca